Questo scarafaggio potrebbe salvarti la vita!

Gli scienziati hanno creato lo scarafaggio perfetto che potrà persino salvare le vite di milioni di persone in futuro.

scarafaggio

Dai moscerini della frutta alle carcasse di ragno, gli scienziati di tutto il mondo stanno sempre più spesso hackerando il cervello di animali vivi e riproponendo quelli morti per aiutare l’umanità in un modo o nell’altro, inaugurando così l’era degli “insetti cyborg”. L’ultimo soggetto della loro lista non è altro che un insetto domestico zig-zagante, modificato per salvare le vite dei suoi stessi disinfestatori.

Kenjiro Fukuda e il suo team del Thin-Film Device Laboratory dell’istituto di ricerca RIKEN hanno sviluppato uno sciame di scarafaggi cyborg telecomandati in grado di intraprendere missioni di ricerca e salvataggio dopo disastri naturali come i terremoti e di individuare rapidamente i sopravvissuti intrappolati sotto le macerie. Davvero rivoluzionario.

I ricercatori hanno innanzitutto sviluppato uno zaino alimentato da celle solari contenente una pellicola flessibile dello spessore di quattro micron, circa 1/25 della larghezza di un capello umano. I minuscoli moduli sono stati poi montati sul dorso degli insetti e hanno stimolato le loro appendici nervose, note come cerci, consentendo agli scienziati di controllarli a distanza e di segnalare loro la direzione ideale in cui muoversi.

Mentre la pellicola ultrasottile permette agli scarafaggi di muoversi liberamente, lo zaino di celle solari genera energia sufficiente per elaborare e inviare questi segnali direzionali ai loro organi sensoriali.

Per questo Fukuda e il suo team hanno scelto gli scarafaggi sibilanti del Madagascar per l’esperimento. In grado di crescere fino a 2,4 pollici di lunghezza, questa specie è sufficientemente grande per trasportare l’attrezzatura e non ha ali che potrebbero essere d’intralcio. Anche quando il pacchetto elettronico e la pellicola sono incollati alla loro schiena, gli insetti possono attraversare piccoli ostacoli e raddrizzarsi quando vengono capovolti.

Scarafaggi robot

scarafaggi robot

Come riporta la Reuters, il lavoro del team si basa su precedenti esperimenti di controllo degli insetti condotti presso la Nanyang Technological University di Singapore e potrebbe un giorno portare alla creazione di insetti cyborg in grado di entrare in aree pericolose e monitorare l’ambiente in modo più efficiente rispetto ai robot sintetici.

“Le batterie all’interno dei piccoli robot si esauriscono rapidamente, quindi il tempo di esplorazione si riduce”, ha dichiarato Fukuda. “Un vantaggio fondamentale (di un insetto cyborg) è che quando si tratta di movimenti di un insetto, l’insetto si fa muovere da solo, quindi l’elettricità richiesta non è affatto tanta”.

Tuttavia, la ricerca ha ancora molta strada da fare prima che i robo-scarafaggi possano essere impiegati come primi soccorritori in caso di calamità. “In una recente dimostrazione, Yujiro Kakei, ricercatore del RIKEN, ha usato un computer specializzato e un segnale Bluetooth senza fili per dire allo scarafaggio cyborg di girare a sinistra, facendolo andare in quella direzione generale. Ma quando gli è stato dato il segnale ‘giusto’, l’insetto ha girato in tondo”, spiega la Reuters.

La prossima sfida per il team di scienziati è la miniaturizzazione dei componenti, in modo che gli insetti possano muoversi più facilmente e consentire il montaggio di sensori e persino di telecamere in futuro.