10 assurde teorie in salsa Disney: parte 2

Le più interessanti interpretazioni dei messaggi nascosti nei film Disney

Eccoci tornati con la seconda parte di una serie di articoli sulle teorie più assurde che i fan Disney hanno sviluppato dopo ore ed ore di rewatch compulsivi. Potete recuperare qui la prima parte.

Rapunzel – L’intreccio della torre

A qualcuno è sembrato che, un po’ come succede spesso con i Simpson, anche la Disney abbia la palla di cristallo.

In Rapunzel – L’intreccio della torre la principessa è reclusa in una torre isolata, tenuta prigioniera da Madre Gothel che vuole tenerla nascosta dal resto del mondo.

A Raperonzolo non è permesso lasciare il castello per nessun motivo. Molti spettatori hanno quindi iniziato a gridare su Twitter che il film (uscito nel 2010) aveva previsto il lungo periodo di quarantena seguito alla diffusione del Covid-19.

Una teoria che si potrebbe velocemente liquidare come assurda, non foss’altro che il castello della favola si trova in un’isola-reame che prende il nome di… Corona.

Il principe, che aiuta Rapunzel ad ambientarsi nel mondo reale, sarebbe quindi una personificazione del sollievo che abbiamo provato rimettendo piede fuori casa.

Monsters Inc. x Ribelle – The Brave

La premessa principale di Monsters Inc, uscito nel 2001, è che i mostri possono teletrasportarsi in diverse case attraverso l’uso di speciali porte.

Boo, la bambina umana, accidentalmente assiste a questo processo e impara con il tempo a manipolare questa tecnologia per i suoi scopi. Diventa così abile che riesce anche a viaggiare nel tempo.

Che c’entra Brave? Uscito nel 2012, nel film è presente una strega che ha la straordinaria capacità di teletrasportarsi… usando le porte.

La strega potrebbe essere Boo? Se guardiamo attentamente l’arredamento della sua dimora, un easter egg interessante sembra confermarlo: c’è un’incisione su legno che raffigura Sully (o Kitty, se usiamo il soprannome usato da Boo per la creatura pelosa).

Dal momento che Sully non comparirà prima di qualche secolo, l’ipotesi è che Boo ha trovato un modo di viaggiare parecchio indietro nel tempo ed è rimasta intrappolata lì forse a causa di un malfunzionamento della tecnologia di time-travel.