Questi animali sembrano innocui ma possono ucciderti

Le apparenze ingannano. Nel regno animale questa massima è verissima, infatti ci sono molti animali che sembrano bestie assetate di sangue, ma in realtà assolutamente innocue per l’uomo. C’è anche il caso contrario. Creature piccole e carine che possono ucciderti solo toccandoti.

Il regno animale è splendido nella sua varietà, esistono milioni di specie diverse sulla terraferma e nei mari. Fermo restando che la specie più pericolosa rimane quella umana, esistono creature particolarmente pericolose per l’uomo che a prima vista sembrano innocue e inoffensive perché molto piccole o carine.

Bisogna stare molto attenti perché le apparenze ingannano e basta toccare uno di questi animali per fare una brutta fine.

Animali carini ma pericolosi

  • La rana dorata sembra proprio un animaletto simpatico, ma guai a toccarla. Questo piccolo esserino giallo brillante ha ghiandole sotto la pelle che secernono un potentissimo veleno in grado di uccidere dieci uomini contemporaneamente.
  • Lumaca Corno: cosa può fare mai una lumaca? E se vi dicessimo che è chiamata anche lumaca di mare assassina? Sì, perché se si viene morsi si ha davvero poco scampo. Il suo veleno si trova in piccoli artigli all’interno della conchiglia. Statene alla larga.
  • Il pesce palla è conosciuto proprio per essere molto velenoso, si tratta del secondo vertebrato più velenoso al mondo. Le sue tossine sono letali, nonostante questo viene cucinato abitualmente nei ristoranti giapponesi. Bisogna pulirlo molto bene, altrimenti i danni possono essere irreparabili.
  • Mosca tse-tse: le mosche sono fastidiose, ma tutto sommato non fanno nulla. Certo, come no. La mosca tse-tse è pericolosissima perché è portatrice della malattia del sonno, una patologia che colpisce anche il sistema nervoso. Se non trattata tempestivamente, porta alla morte.
  • Cubozoa: questa medusa forse non sarà l’animale più carino in assoluto, ma è comunque affascinante con i suoi colori quasi fosforescenti. Se la vedete in mare, allontanatevi. Chi viene punto dai suoi dentini posti sui tentacoli non arriva neanche a riva perché muore affogato a causa dell’immobilità degli arti causata dalla puntura.