Annunciata la serie tv di un famoso videogioco horror

Videogiochi e serie tv, un connubio che sta diventando sempre più apprezzato dagli appassionati delle due forme di intrattenimento, cosa che sta convincendo i publisher a concedere i diritti per produrre serie tv dedicate.

Negli ultimi anni, abbiamo visto crescere il numero di videogiochi diventati serie tv. La serie di recenti adattamenti vede prodotti che hanno riscosso un grande successo, come Cyberpunk: Edgerunners (Cyberpunk 2077) e Arcane (League of Legends), altri che ne hanno riscosso un po’ meno (Resident Evil) e ad altri ancora in fase di sviluppo, come le produzioni Sony di God of War, The Last of Us, Horizon, Gran Turismo e Twisted Metal.

A questa lunga lista si aggiungerà presto un altro nome molto importante, si tratta di un horror psicologico con una tematica soprannaturale perfetta per essere adattata a una serie tv. Il gioco in questione era nato come esclusiva Xbox per poi approdare anche su PS5. La protagonista è una medium.

The Medium diventa una serie tv

Bloober Team ha annunciato che il suo gioco horror psicologico uscito nel 2021, The Medium, riceverà un adattamento televisivo.

Lo studio polacco lo ha annunciato oggi in un nuovo post sul blog ufficiale che rivela che Tomasz Bagiński, produttore esecutivo della serie Witcher di Netflix, e Piotr Babieno di Bloober Team supervisioneranno lo show.

“Sia l’industria cinematografica che quella dei videogiochi mi stanno a cuore e sono molto felice che finalmente ci sia l’opportunità di unirle”, scrive Babieno nel post sul blog, secondo quanto riportato da GameInformer. La storia che abbiamo raccontato nel gioco è stata apprezzata dai giocatori, e ora più persone potranno conoscerla. Gli ultimi successi delle serie tv basate su giochi come Cyberpunk: Edgerunners o Arcane hanno dimostrato che questo è il momento perfetto per produzioni di questo tipo”.

The Medium presenta una storia paranormale, tema che molto spesso viene utilizzato nelle serie televisive. La protagonista, una medium, visita un hotel abbandonato dove si sono svolti fatti di sangue. La particolarità del gioco stava nella possibilità di esplorare mondo dei vivi e mondo degli spiriti contemporaneamente grazie alla tecnologia dual reality.