Cose progettate da gente che non le deve pulire: parte 2

Alcune di queste cose sono tanto belle da vedere, ma i progettisti non hanno tenuto a mente che beh, se vanno tenute dentro a casa, prima o poi vanno pulite.

Nella prima parte abbiamo visto design da urlo e da incubo, continuiamo con robe che fanno accapponare la pelle al solo pensiero di doverle pulire.

Il copriwater in tessuto


Beh, è l’ideale se già vi faceva schifo sedervi su un water scaldato dal sedere di qualcun altro.

Questa vasca per scalatori


Perché cosa c’è di meglio di un bel bagno caldo dopo essersi slogati la caviglia?

La stanza-peluche


Si commenta da sola.

La tazza per uova à la coque a forma di vulcano


Molto scenografica, ma come togli il tuorlo d’uovo da quelle fessure?

Il PC dentro una casa di bambole


Carino, scenografico, un incubo di polvere.

Il pavimento fatto con scarti di giubbotti di pelle


Sicuramente dev’essere interessante da calpestare scalzi, ma la sporcizia che si trova tra quelle pieghe? Non riusciamo ad immaginare.

Il camino barocco


Bisogna chiamare un restauratore ogni volta che bisogna spolverare tra quelle finissime incisioni.

I bicchieri con statuine incorporate


Molto carini, ma oltre ad essere difficili da pulire sembrano anche molto fragili da maneggiare.

Le lampade floreali


Adorabili, molto difficili da pulire.

Il lavandino con base di teschio


Di nuovo, mettere in bagno cose così difficili da pulire non è la scelta ideale. Lo comprereste comunque?